Le castagne tornano protagoniste dell’autunno

La ripresa delle castagne

Parte alla grande la stagione delle castagne,

da molti anni ormai nei Peloritani,  si registrava carenza di produzione

principalmente dovuta al “cinipide del castagno”,

un virus arrivato dalla Cina che ne ha stroncato la produzione negli ultimi 5 anni.

La diffusione di questo virus, per la verità,

ha riguardato buona parte del territorio nazionale, meridione soprattutto.

La soluzione del problema, anche se parziale (di fatto siamo ancora lontani alle quantità di cento

anni fa), pare sia dovuta ad un insetto antagonista.

Un rimedio di lotta biologica che si spera permetterà ai castagneti

di tornare al livello delle produzioni di un tempo.

Tuttavia va registrato un calo progressivo delle quantità nel corso dell’ultimo secolo,

basti pensare che quest’anno la produzione stimata in Italia è di 30 milioni di kg,

passando dal minimo storico di 5 anni fa di 18 milioni di kg, rispetto alla produzione

del 1911 che registrò quantità pari a 829 milioni di kg!!!

I nostri monti Peloritani sono presidiati da molti ettari di boschi di castagneti, un tempo

rappresentavano anche questi frutti rappresentavano

fonte di reddito e sostentamento per i contadini.

Si tratta di un’eccellenza che colora l’autunno, molteplici modi di consumarle,

sicuramente le caldarroste sono le più diffuse.

Dai il benvenuto sulla tua tavola alle protagoniste dell’autunno…

le castagne dei boschi di Fiumedinisi ti saranno consegnate direttamente a casa.

Ordinale adesso, insieme ad molti altri prodotti che potrai scegliere

perché ricorda sempre che è…

il cibo buono…da chi produce!

Giuseppe Piccolo

NISINATURA Azienda Agricola 

Precedente IL DOPPIO DEL SUCCO....TAGLIANDO I LIMONI CORRETTAMENTE! Successivo Il regalo utile per Natale 2018 con Nisinatura