NON FARTI TAGLIARE LA CODA…DEI CIPOLLOTTI NON SI BUTTA NIENTE !

cipollotti appena raccolti

Tipico dell’acquisto dei cipollotti è fare tagliare “la coda”, quella componente verde, prolungamento della cipolla che in questo periodo fuoriesce dal terreno.

Mi capita spesso di dover sezionare questa parte della cipolla perchè molti, non conoscendo l’utilizzo che di essa si può fare in cucina, non la gradiscono. Tagliare le code verdi alle cipolle vuol dire rinunciare alla parte più gustosa!

In questo articolo voglio consigliare una semplice ricetta, della tradizione popolare, che richiede poco tempo ed un risultato in termini di gusto, a dir poco, esaltante!

  • Lavare bene tutta la cipolla, togliere eventuali parti secche e tagliare solo l’estrema punta
  • Sezionare a dadini sia la cipolla che la parte verde
  • Versare olio extravergine d’oliva in una padella, accendere il fuoco e lasciare riscaldare l’olio per qualche minuto
  • Mettere dentro la padella i cipollotti tagliati e farli cuocere con l’olio
  • Inserire nella padella uova di galline allevate all’aperto
  • Mescolare facendo amalgamare cipolle e uova aggiungendo un pizzico di sale
  • aggiungere Etna Grana grattuggiato a coprire tutto l’impasto
  • aggiungere qualche fogliolina di prezzemolo
  • Aspettare che la cottura raggiunga il punto in cui la nostra frittata di cipolle è pronta!

Spero che questo semplicissimo suggerimento ti sia utile per apprezzare ancora di più..

la tua spesa quotidiana…direttamente sulla tua tavola!

Questa ricetta è davvero veloce e pratica, la cipolla dona all’impasto la dolcezza tipica di questo prodotto, invece le “code” conferiscono il sapore ed il profumo intenso.

Ciascun ingrediente elencato lo puoi trovare direttamente a casa tua,  acquistandolo da NISINATURA , le quantità dipenderanno dai gusti personali e dal numero di commensali.

Si tratta di un servizio di consegna a domicilio, attivo in tutta Italia, che ti permette di avere a casa il meglio del cibo acquistato direttamente da chi produce!

Fai il tuo ordine e se non sarai soddisfatto, NISINATURA ti rimborsa con la sostituzione del prodotto o ti restituisce i soldi.

Entra subito!

 

Nisinatura ridisegnato alta risoluzione (2)

 

Giuseppe Piccolo

NISINATURA Azienda Agricola

Precedente LA SCOPERTA DI UN TESORO CHIAMATO TOPINAMBUR Successivo CHE OLIO METTI SULLA TUA TAVOLA...SE OLIO NON CE N’È?

2 commenti su “NON FARTI TAGLIARE LA CODA…DEI CIPOLLOTTI NON SI BUTTA NIENTE !

  1. Carmelo Comunale il said:

    Non sapevo che anche le code dei cipollotti fossero commestibili: la prossima volta che li comprerò, farò subito una bella frittata per tutta la famiglia.
    Grazie per il suggerimento.

    • nisinatura il said:

      Molte persone non lo sanno. Posso testimoniare che dopo averle scoperte, acquistano i cipollotti proprio per le code!

I commenti sono chiusi.