Come essere sicuri di portare a tavola cibo sano

A proposito di cibo sano…permettimi di immaginarti al supermercato!

Quante volte facendo la spesa ti chiedi se ciò che stai acquistando è un prodotto di qualità, se gli ortaggi sono coltivati in Italia, ed i legumi? Saranno pieni di pesticidi! Si tratta di cibo sano?

Giri ancora al banco dell’ortofrutta e tra mille colori trovi gli agrumi e ti chiedi perché i limoni provenienti dall’Argentina costano 4,00€ al kg quando, in un servizio al telegiornale della sera prima avevi sentito che ai produttori siciliani vengono pagati a 0,25€ al kg oppure rimangono sugli alberi. Comunque…la causa principale di questo squilibrio sta nel fatto che, da quelle parti, gli imprenditori agricoli non sono capaci di associarsi (ed in parte è vero).

Confortato da questa risposta, finalmente arrivi nel reparto dei “pezzi grossi”, la pasta?

Noo, figuriamoci!

Questa marca è così pubblicizzata che non può, mai e poi mai, essere avvelenata, quindi avanti per gli altri scaffali e devi scegliere i biscotti e, guarda un po’, nonostante quotidiani investimenti milionari in spot televisivi, altri dubbi nella tua testa e cerchi di leggere attentamente sulle confezioni per rispondere a domande su olio di palma, grassi saturi, calorie ecc.. quindi anche in questo caso scegli la marca che, essendo famosa, non puo‘ essere un bluff e metti dentro il carrello quasi spensierato…per non dire sconsolato!

Se non sei vegano vai al banco macelleria e, per quanto ti piacerebbe mangiare un po’ di carne in più, ti giustifichi col fatto che la medicina consiglia un consumo moderato di carne.

Tu in realtà non lo fai per questo, ma perché, solo a vederla esposta così rossa, immagini una siringa piena di soluzioni ormonali e, se non è rossa, è quella di pollo che di ormoni ed antibiotici praticamente trasuda.

Certo dopo questa descrizione, che sono sicuro, avrà riguardato anche te più di una volta mentre fai la spesa, il minimo è dire al macellaio di turno che il medico consiglia quel famoso uso moderato!!!!

Ti rechi intanto alla salumeria e tra odori attraenti e, ovviamente, sorrisi e grande cortesia del salumiere che nel pronunciare la parola “prego”, ti invita ad ordinare dal salame al crudo fino ad arrivare ad un formaggio buono che in famiglia preferite.

A prescindere se hai guardato, durante l’attesa del tuo turno, il cartello dei prodotti in offerta, hai pensato che comunque non potrà eguagliare il sapore di quei prodotti che hai assaggiato lo scorso periodo natalizio, con amici, alla sagra di qualche paese vicino al tuo. Quei signori che, direttamente al coltello, ti hanno offerto una fetta di salame e formaggio così buoni che, oltre quella sera, forse non ne avevi mai mangiati.

Ma ovviamente quella è un altra cosa, hanno piccole quantità di prodotto, non possono trovarsi al supermercato! Eppure come sarebbe bello trovarli.

Sorpresa!

Trovi all’uscita quegli stessi amici! salutandoli, approfitti per raccontargli che, pochi minuti prima, hai pensato a loro e ale prelibatezze che avevate apprezzato alla famosa sagra. Vi dite che è un vero peccato non trovarli facilmente, tantomeno nella grande distribuzione che vi costringe ad acquistare i limoni dell’Argentina a 4 €, tanto che non hai potuto, o hai dovuto sospendere, quella buona pratica mattutina di spremere un limone in acqua tiepida che fa tanto bene alla salute…e ma come si fa? Giusto!

Non devi certo avvelenarti!

A questo punto meglio niente e ti capisco quando compri i limoni per utilizzarli nella lavastoviglie!

E quindi…ancora SORPRESA!

Questa, che poi tanto sorpresa non è, perché ormai esistono da più di 15 anni, è la possibilità di acquistare direttamente dai produttori agricoli e dagli allevatori…DIRETTAMENTE!

Il tutto disciplinato dalla legge. Partendo dalla considerazione che, per ogni euro che tu spendi per prodotti alimentari, ai produttori agricoli arriva il 30%. Con l’accorciamento della filiera hai la possibilità di acquistare prodotti freschi e genuini. Rispondi finalmente che ai tuoi bisogni di sicurezza alimentare e sono tipica espressione del territorio.

Prodotti tipici!

Chissà quante volte ne hai sentito parlare, oggi puoi veramente toccarli con mano, nelle realtà più organizzate, per esempio, con i mercati del contadino.

In ogni città si organizzano, settimanalmente almeno, questi mercati, il più famoso sicuramente è quello di Campagna Amica, promosso da Coldiretti.

Molte aziende agricole, inoltre, sono organizzate per la consegna a domicilio, anche a distanza con siti internet che prevedono l’ordine con acquisto online. La NISINATURA è una di queste!

Sicuramente se stai leggendo questo post è perché sei una persona interessata ai prodotti della terra buoni e sani, vuoi mettere definitivamente da parte le schifezze che, fino ad oggi, ti hanno obbligato a mangiare!

cercando il vero cibo sano, hai, per i motivi…

sicuramente già visitato molti siti di imprese agricole,

 ti hanno fatto conoscere la loro realtà,

 hai controllato i prezzi, alcuni ti sono sembrati giusti, altri spropositati,

 avevi la possibilità di fare acquisti on line ed in qualche caso lo hai fatto,

 sei rimasto soddisfatto (almeno spero), ma non hai ripetuto l’acquisto!

E per quale motivo?

sicuramente perché ti sono tornati tutti i dubbi e tutte le domande che ti ponevi al supermercato, d’altronde le informazioni che i miei colleghi ti hanno dato o non erano chiare o, non sono state sufficienti.

Ti è anche venuto il dubbio che fossero dei commercianti con una bella ed attraente pagina internet!

NISINATURA NON VUOLE FARE QUESTI ERRORI quindi ti informerò settimanalmente su tutte le novità che riguarderanno l’azienda ed i suoi prodotti. Segui questo blog e sarai dentro l’azienda agricola Nisinatura!

Non voglio nasconderti nulla ed in questo percorso saranno tante le sorprese, A TE, riservate.

Vivrai le molteplici attività della Nisinatura, ad esempio la fantastica esperienza fatta con le scuole (può sembrarti noiosa ma, ti assicuro, quella che dà più soddisfazione)

A proposito, sono molti i dirigenti che ci hanno contattato per fare ai loro alunni le nostre lezioni(non credo perché rendiamo questo servizio GRATIS).

Seguirai dal vivo la realizzazione della passata di pomodoro, succhi di frutta, tanto per citare qualche prodotto. Ma ce ne sono molti altri. Ti svelerò ciò che, purtroppo, nessuno dice o può dire perché gli interessi in gioco sono davvero alti!

Hai capito che l’unica soluzione è allearti con NISINATURA. IO e TU (IO ovviamente per la mia impresa) siamo gli anelli deboli della filiera. Solo se stiamo dalla stessa parte possiamo raggiungere i nostri obiettivi e …I NOSTRI FIGLI CI RINGRAZIERANNO!

SCEGLI IL CIBO SANO E LOCALE,

… I PRODOTTI GENUINI,

… TUTTO CIO’ OGNI GIORNO…

quindi…

SCEGLI NISINATURA

A presto…

Giuseppe Piccolo

Azienda Agricola NISINATURA

Precedente Melone ... vivi l'estate con gusto ed energia ! Successivo Il FINOPRIL nelle uova non ti riguarda?